Vai al contenuto

Elio Romano

Giornalista pubblicista Esperto in comunicazione Consulente per la sicurezza sui luoghi di lavoro ed RSPP Formatore per la sicurezza Data protection officer (DPO) Praticante Consulente del Lavoro

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) è una figura essenziale del Sistema sicurezza nelle aziende. E’, secondo la definizione dell’art. 2 del D.Lgs 81/08, una “persona in possesso delle capacità e dei requisiti professionali di cui all’art. 32 designata dal datore di lavoro, a cui risponde, per coordinare il servizio di prevenzione e protezione dai rischi”.

E’ un obbligo inderogabile del Datore di Lavoro la nomina del RSPP, che ne ricerca la figura prioritariamente all’interno della propria organizzazione aziendale ed eventualmente all’esterno. In alcuni casi, quando la complessità dell’impresa lo richieda e su decisione del Datore di Lavoro, il RSPP può essere affiancato da Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione (ASPP).

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), il ruolo

Ma cosa fa il RSPP?

Il suo ruolo è essenzialmente consultivo. Il Datore di Lavoro deve rivolgervisi per assolvere i propri obblighi connessi alla Valutazione dei Rischi. Non ha poteri decisionali e neppure di spesa. Ha un ruolo tecnico, in quanto è esperto in Prevenzione e Protezione dei Lavoratori ai fini della Sicurezza.

Leggi tutto »Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)

Definizioni, Piccole Medie Imprese

La definizione Piccole Medie Imprese, conosciuta anche con l’acronimo di PMI, è uno dei concetti più utilizzati nell’ambito economico ed anche nel settore dei finanziamenti europei ha un forte rilievo.

I finanziamenti europei per profani

Ho sentito una miriade di volte la frase “Paghiamo un sacco di tasse all’Unione Europea e non ci rende nulla indietro” e nella maggior parte dei casi l’accento era molto più colorito, per non parlare di sintassi e modi di dire. Forse l’ho sentita troppe volte ed è per questo che mi ha affascinato il mestiere dell’Europrogettista, fino ad apprenderne gli elementi e le conoscenze necessarie per svolgerlo e a studiare le opportunità offerte dall’Unione Europea. Ecco un accenno ai finanziamenti europei per profani
 
Leggi tutto »I finanziamenti europei per profani
Unione Europea giovani

L’Europrogettista, una nuova figura professionale

“Ma chi è l’Europrogettista?”

L’Europrogettista è l’esperto dei principali programmi europei e delle tecniche di Europrogettazione, finalizzate al reperimento di finanziamenti europei ed internazionali. E’ una figura professionale ancora poco conosciuta, ma importante per via della crescente rilevanza dell’Unione Europea e per la necessità di diversificare la ricerca di fondi – concentrata fino a pochi anni fa sul settore bancario, specie per i privati – per la realizzazione di progetti di investimento, ricerca, innovazione o promozione.

La progettazione europea, o Europrogettazione, ha la finalità di catalizzare le idee dei proponenti in un progetto ben definito dal punto di vista economico-finanziario, funzionale e orientato agli obiettivi nonché con una particolare attenzione ai temi della comunicazione, della gestione integrata e della partecipazione ai processi di cambiamento.

Leggi tutto »L’Europrogettista, una nuova figura professionale

Morti bianche, Inail: casi in forte crescita

Morti bianche e infortuni sul lavoro in considerevole aumento, i dati ufficiali dell’Inail confermano l’allarme del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella (leggi l’articolo su Easy Impresa.eu): nei primi sette mesi dell’anno sono stati registrati 591 decessi legati ad attività lavorative, +5,2 percento sul 2016.

Sicurezza sul lavoro, appello di Mattarella per maggiori controlli

L’Italia riparte, ma i vecchi problemi tornano a manifestarsi. Le morti bianche, secondo i dati diffusi dall’Inail (Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro), nei giorni scorsi sono aumentati in modo esponenziale ed hanno riportato le lancette del settore indietro al periodo pre-crisi.  Mattarella interviene